Le 7 meraviglie del mondo

Il mondo è pieno di bellezze, meraviglie e attrazioni di ogni genere, eppure avrai sicuramente sentito parlare spesso delle 7 meraviglie del mondo, come se tutte le altre non fossero all’altezza. Ovviamente non è così, ma è innegabile che ci siano opere architettoniche più famose e iconiche di altre.

La domanda nasce spontanea: perché si dice “le sette meraviglie del mondo”? In realtà la risposta è molto più complessa di quanto ci si possa aspettare. Partiamo con il dire che in origine erano le “7 meraviglie del mondo antico”, ovvero le opere che gli antichi Greci e Romani ritenevano più belle di altre. Parliamo quindi di una “classifica” stilata millenni fa, mentre in queste righe ci riferiamo più precisamente alle “7 meraviglie del mondo moderno”.

Il concetto di 7 meraviglie così come lo intendiamo noi è nato in epoca recente, con modalità poco “romantiche”: fu infatti indetta una vera e propria indagine di mercato (mascherata da concorso) nel 2000 a opera della New Open World Corporation, una società a scopo di lucro svizzera. Questo “sondaggio” è durato anni, fino alla decisione finale resa nota il 7 luglio del 2007 (scelta non casuale, visto che tale data si può scrivere anche 07/07/07). Le stesse modalità di voto, che premiavano chi era deciso a pagare e/o fare donazioni per esprimere più preferenze, hanno dimostrato che dietro quella che è stata sicuramente una nobile iniziativa c’è stato tanto marketing. Comunque sia, le 7 meraviglie del mondo sancite in questa indagine hanno sicuramente accontentato tutti:

  • Petra, Giordania
  • Grande Muraglia Cinese, Cina
  • Colosseo, Italia
  • Machu Picchu, Perù
  • Cristo Redentore, Brasile
  • Chichén Itzá, Messico
  • Taj Mahal, India

Le 3 migliori meraviglie del mondo scelte da Heymondo

Sicuri di farci molti nemici a seguito di questa scelta, abbiamo deciso di proporvi quelle che a nostro giudizio sono le 3 migliori meraviglie del mondo. Rompiamo subito gli indugi dicendo che la nostra scelta è caduta sulla Grande Muraglia cinese, Chichén Itzá in Messico e su Petra in Giordania. Perché proprio queste? Indubbiamente criteri come importanza storica e grandiosità dell’opera hanno avuto il loro peso in questa decisione. La variabile decisiva, però, è stato un paradossale minor appeal: fra le 7 meraviglie, in sostanza, abbiamo scelto quelle “mediaticamente meno note”, per le quali vale quindi la pena spendere qualche parola in più.

1. La Grande Muraglia (Cina)

Le 7 meraviglie del mondo muraglia cinese

Chiamata in lingua locale Chángchéng (la cui traduzione è appunto “lunga muraglia”), la Grande Muraglia è indubbiamente l’opera architettonica più famosa dell’intera Cina. Ancora oggi gli studiosi hanno pareri discordanti circa quella che doveva essere la sua reale lunghezza. Pur volendo contare solo le sezioni conosciute (appena il 30% di quello che doveva essere in origine) si raggiunge la già ragguardevole cifra di 21196,18 km: per rendere l’idea, per coprire questa lunghezza si dovrebbe fare “su e giù” da Pordenone a Reggio Calabria per ben 18 volte! In termini di altezza, invece, le pareti meglio conservate oggi non superano gli 8 metri, ma non è da escludere che nell’antichità in alcuni punti la Grande Muraglia fosse anche più alta. Parliamo di antichità perché la Grande Muraglia fu costruita ben 2300 anni fa, con l’obiettivo di proteggere la popolazione cinese dalle invasioni barbariche.

La Grande Muraglia attraversa ben 15 province della Cina del Nord, compresa Pechino! Inoltre, grazie alla vastità del territorio cinese si incastona alla perfezione in scenari desertici o di montagna, passando per le praterie per terminare poi nel mare sulla costa Est, a Shanhaiguan. Nonostante sia una delle meraviglie più antiche del mondo, la Grande Muraglia è stata riconosciuta dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità solo nel 1987.

Non esiste un periodo migliore per visitare la Grande Muraglia, ogni momento dell’anno è quello buono. Certo, andare in primavera o verso la fine dell’estate permette di godersi questa opera in condizioni climatiche meno avverse, ma vedere la Grande Muraglia in pieno inverno coperta di neve è uno spettacolo senza pari. Un’ottima occasione per vedere la Grande Muraglia innevata potrebbe essere quella di andare in Cina in concomitanza del prossimo Capodanno cinese.

2. Il Chichén Itzá (Messico)

Le 7 meraviglie del mondo chichén itzá

Per il turismo di massa il nome Chichén Itzá non suona particolarmente familiare, ma si tratta in realtà del più grande sito archeologico di una civiltà precolombiana, i Maya, che si trova al nord della penisola dello Yucatan, in Messico. Parliamo di un’area di oltre 3 km quadrati, che mostra ai turisti i resti di quella che fra il VI e XI secolo era una delle città più importanti del popolo Maya. Dal punto di vista iconico, l’attrazione principale di Chichén Itzá è sicuramente la piramide di Kukulkan, anche nota come El Castillo. In realtà sono tantissime le cose da vedere a Chichén Itzá. Tra queste il tempio dei guerrieri, il Caracol, senza dimenticare l’osservatorio astronomico (i Maya sono stati i precursori della moderna astronomia). Ovviamente tale bellezza non poteva sfuggire all’UNESCO, che proclamò Chichén Itzá Patrimonio dell’Umanità nel 1988.

Inoltre, già che sei in Messico per visitare Chichén Itzá, approfittane per visitare le altre bellezze di una dei Paesi più caratteristici del mondo. Se vuoi sapere quale sono le cose più interessanti da vedere in Messico, dai un’occhiata qui.

3. Petra (Giordania)

Le 7 meraviglie del mondo Petra

Altro sito archeologico che solo negli ultimi decenni sta ricevendo la fama che merita è quello di Petra, in Giordania. È situato circa 250 km a sud della capitale Amman, precisamente in un bacino a est di Wadi Araba, l’enorme valle dal Mar Rosso al Mar Morto. Petra era l’antica capitale dei Nabiteli, popolazione dell’Arabia antica, e la fondazione della città è da far risalire a oltre 2000 anni fa.

La storia di Petra ci racconta che la capitale ebbe il suo splendore in epoca antica, quando nella zona esisteva un fiorente commercio, ma una serie di catastrofi naturali portarono nel tempo la città verso la decadenza: secondo gli studiosi fu definitivamente abbandonata intorno all’VIII secolo, a eccezione di qualche famiglia beduina che vi trovava riparo. Fu riscoperta da un viaggiatore svizzero, tale Johann Ludwig Burckhardt, solo nel 1812, ma si dovette attendere il 1985 affinché l’UNESCO la potesse proclamare Patrimonio dell’Umanità.

Qual è la peculiarità della città di Petra? Che, come suggerisce anche il nome, era una città scavata nella roccia. L’edificio più iconico è sicuramente El Khasneh (si può tradurre come “il Tesoro del Faraone), monumento funerario che vanta una facciata imponente. Petra è accessibile solo da un sentiero di montagna situato a nord-ovest, che attraversa un canyon lungo ben 1,5 km (il Siq): considerate quindi che ancora oggi quest’antica città è raggiungibile solo a piedi o a dorso di un dromedario.

La Giordania è terra fantastica, di cui Petra è solo uno dei tanti fiori all’occhiello: se vuoi saperne di più dai un’occhiata qui.

Il resto delle meraviglie del mondo

Parlare di quelle che a nostro avviso sono le 3 meraviglie più iconiche al mondo non significa ovviamente sottovalutare le altre. Anzi, tutte le 7 meraviglie del mondo sono di una bellezza e di un valore culturale inestimabile. Per quei pochissimi che ancora non le conoscessero, nei prossimi paragrafi parleremo delle altre 4 meraviglie del mondo, sicuramente più “mainstream”.

1. Il Colosseo (Italia)

Le 7 meraviglie del mondo colosseo

Da italiani, lasciaci esprimere tutto il nostro orgoglio per avere un nostro monumento fra le sette meraviglie del mondo. Sul Colosseo probabilmente conoscerai già tutto quello che c’è da sapere: noto anche con il nome di Anfiteatro Flavio, fu costruito fra il 70 e l’80 dopo Cristo. Poteva contenere fino a 80mila spettatori ed era usato prevalentemente per le lotte dei gladiatori o per le naumachie (battaglie navali). Il Colosseo è stato riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO fin dal 1980, e ogni anno attira milioni di visitatori.

Quello che forse non sai sul Colosseo è l’impatto economico che ha sul nostro Paese. Secondo una recente ricerca, infatti, è stato verificato che il Colosseo porta all’Italia un “incasso” da ben 1,4 miliardi di euro, numeri da Manovra di Stabilità. Sempre nella medesima ricerca, il Colosseo è diventato la prima meraviglia del mondo a cui è stato applicato un “cartellino prezzi”: l’Anfiteatro Flavio vale ben 77 miliardi di euro, una cifra astronomica che metterebbe in difficoltà anche il più ricco degli sceicchi. Ovviamente visitare il Colosseo significa andare a Roma, la Città Eterna, che nasconde anche altre bellezze oltre l’Anfiteatro Flavio, come i Fori Imperiali, l’Altare della Patria, Villa Borghese e tantissime altre attrazioni.

2.Il Cristo Redentore (Brasile)

Cristo Redentore Rio de Janeiro

Il Cristo Redentore è iconograficamente la meraviglia che più si identifica con il Paese che rappresenta, il Brasile. Si tratta di una statua che raffigura Gesù Cristo a braccia aperte e tese, posta sulla montagna del Corcovado, a 710 metri di altezza, a Rio De Janeiro. Il Cristo Redentore è alto 38 metri (la terza statua più alta del mondo) e abbraccia idealmente tutta Rio de Janeiro e l’intero Brasile.

Esistono tantissimi metodi per raggiungere e visitare il Cristo Redentore, dal semplice taxi fino alla bicicletta per coloro che sono più allenati, ma il mezzo di trasporto più suggestivo di tutti è sicuramente il trenino, che si inerpica sul Corcovado attraverso la famosa Estrada de Ferro e attraversa anche la fitta vegetazione locale (un consiglio: per godere al meglio della vista il suggerimento è sedersi sul lato destro del trenino). Il Cristo Redentore è però solo una dette tante attrazioni che può vantare Rio de Janeiro: da Copacabana al Maracanà, passando per il monte Pan di Zucchero, la città carioca è una continua scoperta. È una città cosí bella che verrebbe voglia di partire subito…Ovviamente senza dimenticare una buona assicurazione di viaggio!

Assicurazione di viaggio

3.Machu Picchu (Perù)

machu picchu perú

Quando nel 1911 l’esploratore statunitense Hiram Bingham scoprì Machu Picchu, ebbe a dire che non vi era alcun altro luogo al mondo che per bellezza vi si potesse paragonare. Al netto di quello che può essere considerato come un semplice giudizio personale, è innegabile che Machu Picchu negli anni è diventata una delle destinazioni più visitate del Sud America. Machu Picchu è un santuario storico di epoca Inca, ubicato sulla cima di una montagna nel mezzo di un bosco tropicale, ed è una cittadella che può vantare tanti templi, terrazze, palazzi e monumenti. Per dare un’idea, Machu Picchu è il terzo sito archeologico più grande del mondo, dietro solo a Pompei e Ostia Antica.

4.Taj Mahal, India

taj mahal India

Il Taj Mahal è una stupenda costruzione situata in India, nella città di Agra, il cui nome può essere tradotto come “il palazzo della corona”. Il palazzo è stato costruito fra il 1632 e il 1654, secondo la tradizione per volere dell’imperatore Shah Jahan che doveva tenere fede a una promessa fatta alla moglie quando era ancora in vita. Il Taj Mahal è stato costruito con materiali di assoluto pregio: si contano ben 28 diverse tipologie di pietre preziose incastonate nel marmo bianco di questo palazzo. Se vai in India per vedere il Taj Mahal, puoi approfittarne per visitare Nuova Dehli, il Tempio d’Oro, Varanasi e tantissime altre attrazioni.

Viaggia sicuro con Heymondo verso le sette Meraviglie del mondo

Ora che hai molte più informazioni sulle 7 meraviglie del mondo, non resta che preparare i bagagli e partire. Quali tra queste meraviglie del mondo è la tua preferita? Sei pronto per visitarla? Qualunque siano le tue risposte a queste domande, ricordati di stipulare una buona assicurazione viaggio, soprattutto se vai all’estero.

Se vuoi visitare una delle sette meraviglie del mondo e vuoi essere tutelato sotto ogni aspetto, la migliore assicurazione viaggio è quella che ti offre Heymondo. Si tratta di un’assicurazione ricca di vantaggi, fra i quali spiccano:

  • Assistenza medica H24 7 giorni su 7, perfino con contagio Covid-19
  • Preventivi personalizzati
  • Copertura spese extra di alloggio in caso di quarantena per Covid-19
  • Rimborso totale in caso di mancanza partenza per contagio o decesso di un familiare per Covid-19
  • Massimale 5 milioni di euro per spese mediche

Cosa aspetti, quindi? Scopri le sette meraviglie del mondo e affida i tuoi viaggi a Heymondo!

Leave a Reply