viaggiare alle hawaii

Guida definitiva per viaggiare alle Hawaii

Viaggiare alle Hawaii: la guida definitiva

Cosa visitare alle Hawaii? È la domanda che si fanno in tanti e che ha una miriade di risposte, in virtù di una varietà paesaggistica e culturale davvero unica. Le Hawaii sono isole di origine vulcanica situate nel Pacifico centrale e appartenenti agli Stati Uniti d’America.

L’arcipelago dista circa 4000 km dalla costa californiana e le isole principali sono 8: Oahu, Maui, Hawaii o The Big Island, Kauai, Lanai, Niihau (privata), Molokai e Kahoolawe. Pur essendo la “quintessenza del paradiso tropicale”, l’arcipelago non è soltanto sole e spiagge, ma anche storia, montagna, natura, tradizioni, buon cibo e tanto altro ancora.

Un vero e proprio paradiso, nel quale a farla da padrone è la diversità, sia dal punto di vista naturalistico che culturale.

Un viaggio alle Hawaii è una vera e propria esperienza di vita, in virtù della natura fiabesca e variopinta, dell’accoglienza e della cordialità delle persone, di una biodiversità unica al mondo, della presenza di strutture moderne ed accoglienti che non cozzano con la bellezza dei paesaggi. Prima di partire per le Hawaii, però, è fondamentale informarsi a dovere circa i requisiti d’ingresso, i quali potrebbero variare a causa dell’emergenza COVID-19. Per disporre in tempo reale delle informazioni più importanti è necessario consultare sempre le fonti ufficiali:

È necessario il Visto per viaggiare alle Hawaii?

Per godere in tutta tranquillità del proprio soggiorno alle Hawaii, è importante essere a conoscenza di alcune informazioni, utili ad evitare eventuali imprevisti. Tra i documenti essenziali figurano il passaporto, in corso di validità e con una scadenza residua di almeno 6 mesi, e l’ESTA, il “Sistema Elettronico di Autorizzazione al Viaggio” che sostituisce il Visto. Di cosa si tratta e come ottenerlo? È molto semplice. L’ESTA può essere richiesto compilando un apposito modulo online sul sito dello US Department of Homeland Security. Il suo costo è di soli 14,00 dollari. Il visto per le Hawaii è valido fino a due anni dal momento del rilascio. Durante questo periodo è possibile effettuare un numero illimitato di viaggi verso gli USA.

assicurazione viaggio hawaii

Ho bisogno di un’assicurazione di viaggio per soggiornare alle Hawaii?

Prima di partire alla volta di questo paradiso naturale, è fortemente consigliato stipulare un’assicurazione di viaggio per le Hawaii. In questo modo sarà possibile dormire sonni tranquilli ed esser certi di non dover pagare di tasca propria eventuali spese mediche. Negli Stati Uniti la sanità è a pagamento e visite e ricoveri hanno costi elevati. Tra le opzioni migliori figura senza dubbio Heymondo, l’assicurazione di viaggio con copertura COVID-19 inclusa.

Qual è la stagione migliore per viaggiare alle Hawaii?

Dal punto di vista climatico, il periodo migliore per visitare le Hawaii è quello compreso tra i mesi di maggio e ottobre. Le temperature non sono particolarmente elevate e il caldo è sopportabile (merito degli alisei). Al contrario, il periodo meno indicato è quello compreso tra la seconda metà di dicembre e febbraio, essendo caratterizzato da frequenti piogge e temporali. Inoltre, le acque dell’oceano possono presentarsi molto agitate e rovinare i piani dei turisti desiderosi di spostarsi via mare tra un’isola e l’altra.

Viaggiare alle Hawaii in estate

Durante l’estate, a farla da padrone sono il sole e l’anticiclone, i quali garantiscono tempo stabile e temperature gradevoli. Tutto ciò consente di approfittare al meglio delle numerose opportunità offerte dall’arcipelago, che includono bagni al mare ma anche escursioni nei boschi o in alta montagna. Da giugno a ottobre le temperature minime sono comprese tra i 22 e i 26°C, mentre le massime raramente oltrepassano i 32°C.

Viaggiare alle Hawaii in inverno

L’inverno (novembre-marzo), che è il periodo più fresco e piovoso, presenta temperature minime comprese tra 16 e 20°C e massime che raramente superano i 25°C. Durante le giornate di bel tempo il clima si presenta piacevole, ideale per organizzare escursioni alla scoperta della spettacolare natura locale. Al contrario, le acque dell’oceano potrebbero risultare troppo fredde per regalarsi un bel bagno rilassante.

Qual è la moneta ufficiale delle Hawaii?

La moneta ufficiale è il dollaro americano, che attualmente si assesta poco sopra i 90 centesimi di euro. Come avviene nel resto degli Stati Uniti, il metodo di pagamento più diffuso è la carta di credito. A tal proposito, è fortemente raccomandato averne sempre con sé una registrata a nome proprio. Il motivo? È fondamentale per il noleggio dell’auto: si tratta di una misura di sicurezza che la maggior parte delle agenzie richiede, ad eccezione di quelle che accettano depositi cauzionali in contanti.

Tra le varie carte utilizzabili negli USA, le American Express offrono vantaggi evidenti (sconti, possibilità di saltare la coda all’aeroporto, etc). Al contrario, alcuni esercenti potrebbero non accettare PostePay e carte appartenenti al circuito Maestro. Per evitare imprevisti, è consigliato portare sempre con sé un po’ di contante. Pertanto, prima di partire, potrebbe essere utile cambiare qualche centinaio di euro in dollari, magari cercando il tasso di cambio più conveniente (meglio evitare gli aeroporti). Le commissioni degli ATM americani, infatti, sono piuttosto elevate e si sommano a quelle previste dalle banche italiane. Tra le carte prepagate più interessanti per viaggiare in America segnaliamo N26, Revolut e Hype.

Cosa visitare alle Hawaii?

Visto che tutti i voli nazionali ed internazionali atterrano all’Honolulu International Airport, è dalla capitale, situata sull’isola di Oahu, che comincerà la lista delle principali attrazioni da visitare.

Guida di viaggio alle Hawaii: isola di Oahu

cosa vedere a oahu

La scelta di iniziare da Honolulu per viaggiare alle Hawaii non trova d’accordo tutte le guide di viaggio alle Hawaii. La capitale dell’arcipelago, infatti, lamenta i difetti tipici della maggior parte delle grandi città: è molto affollata (conta circa mezzo milione di abitanti, ai quali si uniscono i numerosi turisti di passaggio) ed è commerciale, soprattutto per chi desidera esplorare il lato più selvaggio dell’arcipelago. Tuttavia, la città e l’isola di Oahu hanno segnato profondamente la storia del ‘900, essendo state testimoni dell’attacco avvenuto il 7 dicembre del 1941 da parte dell’aviazione giapponese. Il teatro di guerra fu Pearl Harbor, porto militare statunitense divenuto “luogo della memoria”, raggiunto ogni anno da oltre un milione e mezzo di turisti. Da non perdere neanche Waikiki, la località balneare più famosa delle Hawaii.

Da storico “buon ritiro” della famiglia reale hawaiana, la spiaggia è diventata il fulcro di un intenso sviluppo residenziale e turistico. Già agli inizi del ‘900, di fianco ai cottage costruiti dalla borghesia di Honolulu, fecero la loro comparsa i primi alberghi. Inoltre, ad Oahu i fan della celebre serie TV Lost possono rivivere le avventure dei loro beniamini. Alcune società, infatti, organizzano tour guidati verso le location dove è stata girata la serie.

Dopo qualche ora di relax a Waikiki, l’ideale sarebbe risalire la costa di Oahu fino alla North Shore, la mecca del surf. Circa 10 chilometri di costa che, soprattutto d’inverno, vengono presi letteralmente d’assalto da centinaia di surfisti provenienti da ogni parte del mondo. Sulle spiagge di Pipeline, Waimea e Sunset si disputano le gare più importanti del circuito surfistico mondiale e ciò lascia presagire quanto le onde facciano sul serio. Il mese migliore per assistere alle evoluzioni più incredibili è dicembre, uno spettacolo che vale la pena immortalare.

Guida di viaggio alle Hawaii: isola di Maui

cosa vedere a maui

Maui è ricca di attrazioni per tutte le età. La più incredibile è l’Hana Highway, una lunga strada panoramica che penetra nel cuore della foresta pluviale, tra alberi ad alto fusto, prati fioriti e cascate. A Maui non mancano le spiagge. A sud, Makena Beach è caratterizzata da una lunga distesa di sabbia dorata e da una fitta corona di vegetazione. Le acque cristalline sono perfette per attività come lo snorkeling. Da non perdere neanche Wailea, tranquilla e pulita, e Kaapanali, considerata una delle più belle di Maui.

Gli appassionati di snorkeling si innamoreranno senza dubbio del Molokini Crater, di Turtle Town, Ulua Beach, Black Rock, Honolua Bay e dell’Ahiki Kinau Natural Area Reserve.

A Maui è possibile persino passeggiare sulla luna, o quasi! Il vulcano più alto dell’isola, Haleakala, vanta un paesaggio lunare in grado di attirare migliaia di turisti ogni anno, decisi a raggiungere gli oltre 3000 metri della vetta. In una guida di viaggio alle Hawaii che si rispetti non può mancare lo Iao Valley State Park, un lussureggiante parco naturale che ospita decine di specie vegetali diverse, in grado di rendere la foresta tropicale così intricata che in alcuni punti risulta persino difficile scorgere la luce del sole. Il sentiero che attraversa la riserva è adatto anche ai bambini.

Guida per viaggiare alle Hawaii: Big Island

cosa vedere a big island

Il parco nazionale dei vulcani hawaiani è una delle principali attrazioni dell’isola. Inaugurato nel 1916, copre un’area di oltre 1300 chilometri quadrati e ospita due vulcani attivi: il Mauna Loa, alto quasi 4200 metri, e il KÄ«lauea, alto soli 1247 metri ma tra i più attivi della Terra. Percorrere i sentieri del parco vuol dire immergersi in paesaggi variegati e selvaggi come pochi altri al mondo, tra foreste pluviali, crateri, distese di lava, praterie e persino boschi pietrificati. La costa occidentale di Big Island è chiamata Kona Side e la soleggiata Kailua è il suo centro principale. Kailua è un luogo molto piacevole nel quale soggiornare, in virtù delle sue condizioni climatiche pressoché perfette. Inoltre, il centro cittadino ospita tantissime attrazioni, tra ristoranti, palazzi storici e musei. Da non perdere neanche Hilo, la località più piovosa degli Stati Uniti.

Clima a parte, Hilo è famosa per la quantità di botteghe artigiane, erboristerie che vendono il caffè di Kona e le noci Macadamia, gallerie d’arte, mercati, musei e parchi urbani. A poca distanza dal centro abitato di Hilo spiccano alcune meraviglie naturali dal fascino incredibile, tra cui le imponenti cascate Rainbow, Peepee e Akaka. Sulla costa nord-orientale dell’isola, invece, si apre la Waipio Valley, che si sviluppa per poco più di 10 chilometri. Incassata fra alti dirupi, è celebre per le sue straordinarie bellezze naturali, tra cui alberi di arancio, tigli, cascate e corsi d’acqua. Le Hiilawe Falls sono senza dubbio l’attrazione più spettacolare, con un’altezza complessiva di circa 400 metri. Waipio Valley è un luogo molto importante per il popolo hawaiano, che le attribuisce importanti significati mistici e religiosi. Considerata una delle più belle spiagge di sabbia bianca delle Hawaii, Kaunaoa Beach è nota anche come Mauna Kea. A forma di mezzaluna, è perfetta per il nuoto, lo snorkeling e il body boarding.

Guida per viaggiare alle Hawaii: isola di Kauai

cosa vedere a kauai

Dal punto di vista geologico, Kauai è l’isola più antica dell’arcipelago. Inoltre, si tratta di una tappa obbligata per chi desidera conoscere il lato più selvaggio delle Hawaii. Tra le tante cose da vedere, quelle imperdibili includono i giardini del National Tropical Botanical Garden e le spettacolari scogliere della Na Pali Coast. I primi sono tre giardini botanici (Limahuli Garden, McBryde Garden e Allerton Garden) tutelati allo scopo di proteggerne la flora e la fauna. Il primo dei tre, il Limahuli Garden, è racchiuso tra le alte pareti scoscese della Na Pali Coast e regala scorci a dir poco incantevoli. Si tratta, infatti, di un vero e proprio paradiso per gli amanti del trekking, i quali raggiungono l’isola per percorrere il Kalalau Trail, il lungo sentiero che si snoda al di sopra delle scogliere.

Tra le spiagge da non perdere figurano Hanalei Bay, incastonata tra alte montagne e adatta soprattutto agli amanti del surf, Makua Beach, frequentata soprattutto per lo snorkeling e circondata da pareti rocciose caratterizzate da colori incredibili, Kiahuna Beach, Poipu Beach e Mahaulepu Beach. Il Kokee State Park, invece, è un luogo adatto agli escursionisti, ricoperto di foreste, fiori selvatici e sentieri. Gremito di piante autoctone e uccelli endemici come l’apapane e l’iiwi, il parco offre circa 70 chilometri di sentieri ben segnalati. Waimea Canyon, noto anche come il Grand Canyon del Pacifico, è un’altra delle attrazioni dell’isola. Lungo 16 chilometri e profondo 900 metri, si trova nella parte sud occidentale dell’isola ed offre panorami senza eguali. Meglio non indossare le scarpe buone, a meno che non siano rosse, visto che è proprio questo il colore che acquisiranno dopo un’escursione in loco!

Consigli utili per viaggiare alle Hawaii

  1. Come muoversi alle Hawaii?

Le uniche tratte percorribili in nave sono quelle da Maui a Lanai e Molokai. Per il resto è necessario optare per i voli interni. Tutte le tratte sono brevi ed economiche e i voli disponibili ad ogni ora del giorno. Per spostarsi all’interno delle isole, invece, il mezzo migliore è l’auto. Chi non ha intenzione di guidare può scegliere i bus, le cui corse raggiungono la maggior parte delle attrazioni presenti su ogni isola. Chiaramente, i tempi di viaggio sono destinati a raddoppiare

  1. Cosa evitare alle Hawaii?

Una delle cose da evitare assolutamente è il noleggio dell’attrezzatura necessaria per fare snorkeling. Lo snorkeling è una delle attività più interessanti che si possano fare sull’arcipelago, in virtù della presenza di alcuni dei fondali più suggestivi del pianeta. Ed è proprio a causa della richiesta elevata, che i negozi specializzati applicano costi così alti. Per evitare di spendere cifre astronomiche, meglio acquistare maschera, pinne e boccaglio presso uno dei tanti negozi generici che affollano le isole

  1. Cosa mangiare assolutamente alle Hawaii?

Uno dei piatti più gettonati dalle guide di viaggio alle Hawaii è il Kalua Pig, un arrosto di maiale preparato con un metodo di cottura utilizzato soltanto qui. Il maiale viene cotto per almeno 5 ore all’interno di una fossa scavata nel terreno, detta Imu. La carne diventa morbida e succosa, con un leggero retrogusto affumicato. Viene poi servita con riso, ananas, zenzero e lime

  1. Rispettare sempre i limiti di velocità!

Alle Hawaii può capitare che gli agenti federali tengano sotto controllo il territorio restandosene a bordo della propria auto, in modo da non farsi notare. Per non rischiare una multa salata, quindi, meglio tenere il piede lontano dall’acceleratore e godersi i paesaggi circostanti!

  1. Dare retta ai segnali di pericolo.

 Alle Hawaii i cartelli di pericolo abbondano. E il motivo è semplice: i rischi sono sempre dietro l’angolo, dalle meduse ai coralli (che possono essere molto affilati!), passando per le correnti marine e le piante velenose. Chi non conosce a sufficienza il territorio di queste isole, pertanto, deve attenersi alle indicazioni presenti ai bordi delle strade e sui sentieri

  1. Usare sempre la protezione solare, anche durante i mesi invernali. 

Il sole dei tropici può far male anche durante le giornate fresche o non troppo limpide. Inoltre, la presenza quasi costante del vento potrebbe indurre a sottovalutare il rischio di scottature

  1. Oltre agli alberghi, può essere utile valutare anche altre soluzioni

Nonostante i vantaggi offerti dalle grandi catene alberghiere (colazione in camera, piscina, noleggio bici, etc), esistono soluzioni alternative economiche e spesso situate in contesti naturalistici incredibili. Tra queste figurano b&b e appartamenti indipendenti, perfetti soprattutto per coloro che hanno deciso di noleggiare un’auto e che, quindi, hanno la possibilità di spostarsi in autonomia

  1. Quando e come prenotare?

Il consiglio è di prenotare prima il volo e poi il soggiorno. È possibile tenere d’occhio i voli anche 7-8 mesi prima, in modo da individuare il periodo migliore per partire

  1. Quanti giorni di vacanza?

L’ideale sarebbe optare per un soggiorno di almeno 3 settimane. Il motivo? È il lasso di tempo giusto per recuperare dal jet lag, familiarizzare con le persone e i luoghi, visitare più isole, scoprire i tratti più interessanti della cultura locale

  1. Se il tempo a disposizione è poco, quale isola visitare?

Chiaramente, la scelta è soggettiva. Chi è alla ricerca di avventura, natura selvaggia e paesaggi incontaminati dovrebbe optare per Kauai o Big Island. Chi, invece, desidera conoscere più a fondo la cultura locale e le Hawaii rurali, dovrebbe scegliere Maui. Infine, l’isola più indicata per gli amanti del surf e del divertimento è senza dubbio Oahu.

visto per le hawaii

Viaggiare alle Hawaii in sicurezza con Heymondo

Per viaggiare sicuro, ti consigliamo di affidarti ad Heymondo, la migliore assicurazione di viaggio per le Hawaii in circolazione, che offre una protezione per ogni evenienza:

  • Fino a 5 milioni di euro di spese mediche
  • Assistenza medica 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, anche in caso di infezione da COVID-19 e test PCR prescritti dal medico durante il viaggio
  • Spese di alloggio extra dovute alla quarantena medica sono coperte in caso di test positivo se prescritto da un medico
  • Copertura in caso di annullamento con test positivo per COVID-19 prima dell’inizio del viaggio, malattia o decesso di un familiare a causa di COVID-19
  • App di assistenza Heymondo: chiamate di assistenza gratuite e gestione degli incidenti nel palmo della tua mano. Inoltre, riceverai il certificato COVID-19 al momento dell’acquisto dell’assicurazione di viaggio Heymondo. Questo documento illustra nel dettaglio l’assistenza medica COVID-19 ed è necessario per entrare in diversi Paesi

Attraverso il sito web ufficiale di Heymondo potrai ottenere un preventivo per un’assicurazione di viaggio personalizzata, che comprende anche la copertura da COVID-19. Cosa aspetti, quindi? Con l’assicurazione di viaggio Heymondo il tuo viaggio sarà divertente ma soprattutto sicuro!

Assicurazione viaggio Hawaii

Leave a Reply